Consulenza

LA CONSULENZA FINANZIARIA PROFESSIONALE
La F.G.C. CONSULTING S.R.L presta assistenza nell’area della finanza personale e della finanza d’impresa. 
Esercita la propria attività nell’esclusivo interesse del proprio Cliente, in quanto non ha alcun rapporto economico con altri soggetti, quali banche, società finanziarie, Ha lo stesso ruolo che il commercialista o l’avvocato hanno nelle rispettive aree di competenza. 
In questo modo può bilanciare l’asimmetria di informazioni e di tecniche che normalmente caratterizza il rapporto tra il privato – o la PMI – ed il complesso mondo della finanza. 
Nell’ analisi delle situazioni e nella ricerca delle soluzioni migliori, la natura puramente consulenziale del suo ruolo gli consente di affiancare il Cliente in modo personalizzato ed efficace. 

Il supporto costante di F.G.C CONSULTING S.R.L  è in grado di garantire all’ impresa la gestione professionale delle proprie risorse e produce nel tempo notevoli vantaggi. 
Nella realtà della piccola e media impresa il rapporto con le banche è spesso suscettibile di essere migliorato. Avviene di frequente che l’imprenditore ha una visione soltanto parziale e non aggiornata degli utilizzi degli affidamenti e delle condizioni che gli vengono applicate, Così come è frequente che alla pluralità dei rapporti bancari non corrisponda l’utilizzo più razionale delle linee di credito ottenute. 

Il Consulente Finanziario Indipendente è nella condizione ideale per fare un’analisi dei rapporti bancari, per suggerire le opportune iniziative di ottimizzazione e per affiancare l’Impresa cliente nelle trattative. Questo intervento molto spesso è già sufficiente ad ottenere risparmi di costo interessanti.

La F.G.C. CONSULTING S.R.L  può mettere a disposizione delle Società clienti un servizio di monitoraggio continuo dei tassi applicati dalle banche e delle altre condizioni, così come della Centrale Rischi di Banca d’Italia. In alternativa può formare il personale dell’Impresa a svolgere le funzioni di analisi della contabilità bancaria e di raccordo delle informazioni, a vantaggio della capacità di controllo dell’imprenditore.

 
GESTIONE FINANZIARIA 
La piccola/media impresa italiana oggi non può più affidare all’ improvvisazione la propria politica finanziaria. E’ ormai prassi l’applicazione degli accordi noti come Basilea 2,/ Basilea 3 il cui scopo immediato è quello di ridurre il rischio di crisi degli istituti bancari. Poiché questo rischio è collegato alla qualità degli impieghi, gli istituti di credito sono spinti a verificare gli equilibri economici, finanziari e patrimoniali delle Società clienti.

Molte banche utilizzano già sistemi di rating, studiati per valutare in modo approfondito le imprese clienti e le probabilità che abbiano difficoltà a rimborsare i prestiti. In funzione del rating assegnato alla cliente, la banca determina la politica degli affidamenti, gli interessi e le commissioni richieste.

Le imprese ben capitalizzate, indebitate in modo proporzionato e ben gestite otterranno finanziamenti maggiori e a prezzi migliori. Le altre, più rischiose, si vedranno restringere il credito o pagheranno interessi più alti, indipendentemente dalle garanzie prestate.

Tutto ciò porta in primo piano un’esigenza fondamentale dell’impresa, la corretta gestione finanziaria. Esigenza che le peculiarità della situazione italiana hanno in qualche modo tenuto in secondo piano per anni. 
Il problema investe in modo particolare le Società di dimensioni minori, che non possono mantenere in organico un direttore finanziario. Lo Studio offre un supporto specifico per l’analisi e la gestione della finanza aziendale, un supporto caratterizzato da costi contenuti e flessibili.

Il Consulente procede ad una analisi approfondita delle dinamiche finanziarie dell’impresa, fondata sul dialogo con l’imprenditore – o con i suoi collaboratori e consulenti – e sulla riclassificazione delle voci di bilancio secondo la specifica logica finanziaria, che è diversa da quella contabile e fiscale.

L’analisi consente di stimare il rating attribuito dal sistema bancario all’impresa. La conoscenza delle logiche di valutazione delle banche pone in condizione di stabilire con esse un dialogo efficace, che migliora l’immagine della Società. 
L’imprenditore diviene pienamente capace di valutare l’equilibrio patrimoniale, finanziario ed economico della propria attività, prendendo maggiore coscienza dell’importanza di questi profili e di ciò che in concreto ne determina l’andamento. Può così intervenire in modo efficace per migliorare la solidità e la competitività dell’impresa.


CONSULENZA ON LINE

Questo innovativo servizio di consulenza on-line
è dedicato a tutti coloro che desiderano avere
un parere professionale in merito ad una scelta
di investimento e/o finanziamento effettuato
o che intendono effettuare.

VANTAGGI
Il servizio di consulenza on-line è rivolto ai risparmiatori
che per motivi di lavoro o di distanza geografica non abbiano
la possibilità di muoversi per un incontro di persona.

COME FUNZIONA 

Per ricevere la consulenza richiesta è necessario
inviare la documentazione contrattuale .
Per i prodotti del risparmio amministrato
(obbligazioni, azioni, conti correnti …)
si consiglia di fornirci codice isin, quantità,
prezzo di acquisto, data di acquisto
(per azioni e obbligazioni) mentre si consiglia
di fornirci la pagina del conto scalare
dell’estratto conto (in genere è l’ultima pagina
dove vengono riassunte le operazioni
effettuate nel trimestre ed i relativi costi), le esigenze
che ricercate c/o la Banca

QUANTO COSTA e COME SI PAGA IL SERVIZIO 

Il costo della consulenza viene stabilito in base ad ogni specifico caso.
Prima di procedere all’analisi verrà spedito un preventivo via   mail in cui sarà quantificato il costo della pratica. Se accettato, è sufficiente rispedire lo stesso controfirmato.
Una volta accettato il preventivo verrà chiesto al cliente di versare tramite bonifico bancario il 30% del prezzo concordato e accettato e la rimanenza a saldo prima di ricevere l’analisi completa.